TOP 10 PER IL GYTR GRT YAMAHA WORLDSBK TEAM IN GARA 2 AD ARAGÒN

Nelle due gare di domenica del Campionato Mondiale FIM Superbike nel round inaugura al MotorLand Aragòn, il GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team ha chiuso in 9° posizione in Gara 2 con Garrett Gerloff, mentre Kohta Nozane ha terminato fuori dai punti.

Gerloff e Nozane hanno iniziato la giornata con il Warm Up di 15 minuti dove l’americano ha chiuso in 5° piazza in 1.50.273, con il giapponese che ha terminato in 16° (1.51.918).

In Superpole Race, Gerloff ha mantenuto la posizione di partenza e battagliato a centro gruppo nel corso dei 10 giri. Il 26enne ha tagliato il traguardo 10°, mancando la possibilità di partire una fila più avanti in Gara 2. Nozane ha guadagnato posizioni al via ritrovandosi nella battaglia per la top 15 chiudendo 18°.

In Gara 2, Gerloff ha sopravanzato due piloti allo spegnimento dei semafori e si è ritrovato nella battaglia per la 7° posizione. Il pilota #31 ha dimostrato un buon ritmo durante i 18 giri, chiudendo 9° al traguardo.

Nozane si è reso autore di un’altra splendida partenza, ottenendo ben sei posizioni ritrovandosi così 13° alla fine del primo giro. Dopo di ciò, il centauro giapponese ha continuato a spingere per assicurarsi una posizione in zona punti, ma sfortunatamente è caduto nelle fasi finali della corsa mentre si trovava in top 15.

Il GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team tornerà in azione tra due settimane per il secondo round della stagione al TT Circuit Assen il 22-24 Aprile.

Per i risultati della Superpole Race, clicca qua.

Per i risultati di Gara 2, clicca qua.

“Oggi non è stata una giornata facile, tutti hanno fatto un bel passo in avanti, me compreso. Tuttavia non avevo il vantaggio sul finale di gara che avevo ieri e a volte per me è difficile usare i nostri punti di forza. Nella Superpole Race non sono riuscito a ottenere la nona posizione, difesa molto bene dagli altri piloti davanti. Adesso guardiamo avanti ad Assen: la pista mi piace molto e penso che Yamaha possa lavorare meglio lì.”

“Nella Superpole Race ho ingaggiato dei bei duelli per ottenere più posizioni possibili. In Gara 2 invece la partenza è stata fantastica e ho recuperato un sacco di posizioni ed ero fiducioso su un piazzamento in top 15. Ho cercato di rimanere in zona punti, ma sfortunatamente sono caduto sul finale e questo mi ha tolto ogni possibilità. Mi dispiace per la squadra, tornerò più forte ad Assen.”

image_pdf

SVERNICIA TUTTI E RIMANI AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE

Lingua: