English Version Versione Italiana

2019 WorldSBK Circuito de Jerez - Angel Nieto Spagna

25 gennaio 2019

Ottimo inizio della stagione 2019 per i piloti Yamaha WorldSBK

Ottimo inizio della stagione 2019 per i piloti Yamaha WorldSBK

Entrambi i piloti del GRT Yamaha WorldSBK Team, Sandro Cortese e Marco Melandri, hanno proseguito la loro familiarizzazione con la Yamaha, concludendo il test rispettivamente in sesta e ottava posizione.

I piloti del GRT Yamaha si sono concentrati durante i due giorni del test a Jerez per continuare il processo di familiarizzazione iniziato a novembre sulla stessa pista. Sia Cortese che Melandri hanno lavorato con il loro rispettivo team tecnico per trovare il giusto setting delle loro YZF-R1 con cui correranno quest'anno per adattarle ai loro stili di guida individuali.

Melandri ha identificato una serie di aree su cui lavorare durante il test di Portimao, luogo in cui il team si trasferirà per continuare i test questa settimana, mentre Cortese si è dichiarato soddisfatto dei progressi dopo aver segnato il suo miglior tempo alla fine del test, con un setting che gli ha dato più fiducia per spingere più forte e provare a fare un giro veloce.

Il GRT Yamaha WorldSBK Team si dirigerà ora a Portimão per altri due giorni di test domenica e lunedì, dopo le moto saranno spedite in Australia per il round di apertura del Campionato Mondiale FIM Superbike 2019 nel circuito di Phillip Island.

Intervistato: Sandro Cortese – P6 – 1’40.075

Alla fine è stato un ottimo test per noi. Ieri non siamo riusciti a testare nulla, perché ci è voluto del tempo per trovare un po’ di grip sul nuovo asfalto. Il secondo giorno siamo riusciti a lavorare molto bene. Purtroppo sono scivolato e questo ci ha fatto perdere un po’ di tempo, ma alla fine della giornata abbiamo fatto alcune modifiche molto importanti sul set up della moto. Nell'ultima ora siamo riusciti a migliorare molto e questo ci ha permesso di andare piu’ forte e di conquistare la sesta posizione nella classifica dei tempi dei test. Ora dobbiamo vedere cosa succederà a Portimão, una pista molto diversa rispetto a quella in cui siamo stati, ma sappiamo da esperienze passate che se una moto funziona bene a Jerez, allora questo solitamente si replica anche in altre piste.

Intervistato: Marco Melandri - P8- 1'40.469

Questi due giorni a Jerez sono stati positivi. Oggi siamo stati in grado di capire molte cose e il mio passo gara non è stato poi così male. Ma, per me, al momento il problema è che ogni volta che metto un nuovo pneumatico posteriore mi affatico molto e non posso essere veloce nel giro. Ma alla fine della giornata abbiamo imparato qualcosa. Abbiamo bisogno di tempo; non è facile, ma dobbiamo migliorarci passo dopo passo, e poi cercare di spingere di più quando sarò pronto.

OFFICIAL SPONSOR

TECNICAL SPONSOR

Team Logo