English Version Versione Italiana

2020 WorldSBK Circuit de Barcelona-Catalunya Acerbis Catalunya Round

20 September 2020

Il Team GRT di nuovo sul podio

Il Team GRT di nuovo sul podio


Il weekend di Barcellona si è concluso nel migliore dei modi per il Team GRT grazie ad una
prestazione pressoché perfetta da parte di Gerloff, che in Gara 2 ha conquistato il primo
podio della sua giovane carriera e il primo della stagione per il suo team. Caricasulo, invece,
ha concluso un weekend complicato con un 12esimo posto in Gara 2, rimontando dal fondo della griglia dopo una penalità rimediata per un incidente in Superpole Race.


Dopo il Warm Up mattutino, chiuso dai due piloti GRT al decimo (Gerloff) e al 12esimo posto
(Caricasulo), nella Superpole Race l’americano ha messo le basi per il suo podio di Gara 2,
rimontando nei dieci giri di corsa dalla 15esima alla quinta posizione. Un contatto con Haslam ha invece concluso precocemente la gara di Caricasulo, con l’italiano ritenuto responsabile dell’incidente dalla direzione gara e per questo costretto a partire ultimo nella gara del pomeriggio. Il weekend si è poi chiuso con Gara 2, nella quale Gerloff ha tenuto testa ai migliori, tagliando il traguardo in terza posizione, mentre il suo compagno di squadra è riuscito a risalire dal fondo fino alla 12esima piazza.

Gerloff è al settimo cielo e sta ancora assimilando l’importanza del risultato di oggi. Tra tutti i
ringraziamenti alla sua squadra, alla sua famiglia e ai suoi amici, dice di ritenere che sia stata la Superpole Race il fattore decisivo per la spettacolare performance di oggi: "Che weekend! Non so spiegare l'emozione che provo, sono solo molto grato a questa squadra per l'opportunità che mi ha dato. Abbiamo sempre avuto tutti i pezzi del puzzle, ma non eravamo ancora riusciti a farli combaciare. E' stato un lavoro di squadra, i ragazzi sono sempre stati ottimisti, sia nei bei momenti buoni che in quelli meno felici, e questo è stato molto importante per far sì che io potessi rimanere fiducioso e sempre concentrato sull’obiettivo. Oggi è stata una bella gara. La Superpole Race ha giocato un ruolo fondamentale, perché la rimonta dalla 15esima alla quinta posizione mi ha dato la chance di fare una gara 2 senza dover lottare con tutti i piloti del fondo della griglia. Mi sto
mangiando un po’ le unghie perché pensavo di avere il secondo posto in tasca, ma poi ho
stupidamente commesso un errore alla curva 10 e l'ho perso. Ma a questo penserò da domani, ora sono solo molto felice di aver potuto regalare un podio al Team GRT. E' una sensazione incredibile, un podio nel campionato del mondo è qualcosa che ho sempre sognato e non riesco a crederci. Dopo aver fatto così tanti sacrifici per la mia carriera, è gratificante vederne qualcuno finalmente ripagato. Non mi sembra vero, sono felicissimo, ci sono tantissime persone che mi hanno aiutato nel corso degli anni e voglio ringraziarle. Grazie alla mia famiglia e ai miei amici in Texas, vorrei poterli vedere ora per festeggiare. Davvero un bel fine settimana, sono davvero felice, e spero di essere ancora più forte a Magny-Cours".

Se Gerloff è stato in grado di disputare il suo miglior weekend in WorldSBK a Barcellona,
Caricasulo, purtroppo, ha invece sofferto particolarmente sulla pista spagnola, soprattutto a causa dell’usura eccessiva della gomma anteriore: “È stato un weekend molto difficile perché abbiamo sempre trovato condizioni diverse, e non abbiamo mai trovato un setup che preservasse le gomme. Non siamo mai riusciti a lavorare per migliorare la nostra  performance, dal momento che ci siamo dovuti concentrare sulla risoluzione dei nostri problemi di consumo degli pneumatici. Purtroppo, neanche in Gara 2 siamo riusciti a salvare la gomma, e in più abbiamo anche perso un po’ di prestazione. Sicuramente partire dall’ultima casella non ci ha neanche aiutati. Proveremo a migliorarci a Magny-Cours.”

Il Technical Coordinator si congratula con il pilota texano, e sottolinea il ruolo giocato da tutti i membri del team nel grande risultato di oggi: “I miei complimenti vanno innanzitutto a Garrett, che secondo me è il vero protagonista di questa domenica. Ieri avevamo fatto una buona gara ma senza esprimere completamente il nostro potenziale, potenziale che oggi invece si è visto tutto. Stamattina Garrett ha fatto una Superpole Race fantastica: l’obiettivo era di entrare nei primi nove per guadagnare posizioni, ma aver addirittura conquistato la seconda fila per Gara 2 è stato importantissimo. È da un po’ che lavoriamo per riuscire a partire più avanti, e lo dovremo fare già dalle qualifiche, per avere chances maggiori anche in Gara 1. Oggi infatti si è visto quanto sia cruciale scattare dalle prime file: aiuta a rimanere attaccato ai primi, aiuta a prendere un passo diverso e ad imparare dai piloti più esperti. Migliora tante cose, e permette sia al pilota che al team di raccogliere molte più informazioni, oltre ad offrire risultati migliori. Il podio di oggi vale quanto una vittoria, e ripaga la squadra di tutto il lavoro e gli investimenti fatti. Con “squadra” intendo tutti gli elementi del team, perché ognuno fa la sua parte e tutti svolgono un ruolo importante, quindi il merito va condiviso con tutti. Purtroppo non si può avere tutto da un weekend, e con Federico portiamo a casa un risultato al di sotto delle aspettative. La scivolata delle prime libere e le varie sessioni influenzate dal bagnato non ci hanno permesso di preparare la sua moto al meglio. Stamattina abbiamo compiuto un miglioramento nel Warm Up, ma ci sarebbero serviti i dati della Superpole Race, mentre invece il contatto che Federico ha avuto con Haslam ha terminato la nostra gara al secondo giro. Abbiamo quindi dovuto affrontare gara 2 senza aver potuto migliorare la confidenza di Federico con la moto, e la penalizzazione ci ha fatto anche partire ultimi, condizioni abbastanza proibitive per portare a casa un buon risultato. Il bilancio finale del weekend rimane comunque positivo. Stiamo lavorando bene, stiamo dimostrando che la squadra sta crescendo e che stiamo aiutando i piloti a migliorare. Questo era e rimane l’obiettivo principale per noi, dobbiamo continuare così.”

Grazie ai piazzamenti di oggi Gerloff sale a 68 punti nella classifica mondiale, mentre Caricasulo ne ha 41. I due piloti GRT ora occupano la 12esima e la 14esima posizione, rispettivamente. Dopo 15 giorni di pausa, il paddock WorldSBK si sposterà a Magny-Cours, per il penultimo round della stagione. Il weekend si aprirà venerdì 2 ottobre, con il programma che prevede le FP1 alle 10:30 e le FP2 alle 15.

TECHNICAL SPONSOR

Team Logo