English Version Versione Italiana

2020 WorldSBK Circuit de Barcelona-Catalunya Acerbis Catalunya Round

Giornata a due volti per il Team GRT

Giornata a due volti per il Team GRT


Il terzultimo round della stagione WorldSBK, che per la prima volta fa tappa al circuito di Barcellona, è cominciato oggi con le prime due sessioni di prove libere, caratterizzate da condizioni atmosferiche variabili. La FP1, utilizzata da team e piloti per prendere confidenza con l’asfalto spagnolo, è stata infatti disputata sull’ asciutto, mentre con il pomeriggio è sopraggiunta la pioggia. Le FP2 hanno quindi visto tempi cronometrati poco indicativi, ma hanno offerto un minimo di esperienza ai team nel caso le condizioni bagnate si riproponessero nei prossimi giorni.
 


Per il duo del team GRT, la giornata odierna ha portato risultati contrastanti: Gerloff, infatti, si è dimostrato competitivo sin da subito, terminando le due sessioni al terzo e sesto posto, mentre Caricasulo, vittima di una scivolata nelle FP1, ha faticato maggiormente, in 14esima e 17esima posizione.

Gerloff è soddisfatto dal suo venerdì, ma pensa di poter migliorare ancora qualcosa per trovare la messa a punto ideale sull’asciutto: “Oggi è andata piuttosto bene. Mi piacerebbe poter dire che abbiamo trovato un setup magico o qualcosa del genere, ma invece no. Stiamo usando le stesse soluzioni di Aragón, che sembrano funzionare. Barcellona è più o meno la mia pista di casa, visto che abito non lontano, e l’atmosfera di casa mi dà la giusta carica. Il tracciato è molto divertente e sembra costruito apposta per me, visto che io sono un pilota che predilige la scorrevolezza in curva. Sul bagnato sono andato bene, le gomme mi danno tanta fiducia e posso spingere forte, e penso che, asciutto o bagnato, abbiamo un’ottima base su cui costruire. Rimane comunque qualcosina che vogliamo migliorare per quanto riguarda il setup per l’asciutto, e mi sarebbe piaciuto avere un’altra sessione senza pioggia. Domani darò il massimo come al solito sia in qualifica che in gara, e vediamo cosa riusciremo a fare. Ringrazio il team GRT, con cui mi trovo benissimo, è un gruppo fantastico che mi aiuta tantissimo sia in pista che fuori.”

Caricasulo, invece, ha avuto una giornata difficile, complicata sia dalla sua caduta che dalla pioggia del pomeriggio, ma punta a tornare davanti domani: “Oggi non è stata una giornata facilissima. Abbiamo cominciato a lavorare in ottica gara in FP1 e quando è stato il momento di spingere per un time attack sono incappato in una scivolata. Non ho quindi più potuto spingere con le gomme non più nuove, e sono rimasto indietro in classifica. Nel pomeriggio invece, abbiamo girato sull’acqua, una condizione sulla Superbike per me praticamente nuova, e ne ho approfittato per fare più giri e più esperienza possibile. Ora stiamo lavorando per migliorare in tutte le condizioni, viste le previsioni del tempo strane e miste, e domani puntiamo a tornare su.”

Il Technical Coordinator Damiano Evangelisti ci racconta i lati positivi e negativi della giornata odierna, ed è convinto che si possa puntare alla top-10 di nuovo già da sabato: “Un altro venerdì di lavoro intenso. È vero che qui avevamo fatto i test, ma è anche vero che, di nuovo, le condizioni di questo weekend e quelle di allora non corrispondono. Venivamo da un ottimo ultimo round, e stamattina abbiamo deciso con entrambi i piloti di mantenere le soluzioni tecniche di setup di Aragón. Se con Garrett hanno funzionato, offrendogli subito un ottimo feeling e portandolo a chiudere le FP1 in un’ottima posizione, con Federico abbiamo trovato qualche difficoltà in più, e una scivolata durante la mattinata non ci ha permesso di terminare il lavoro iniziato. Nel pomeriggio poi, sfortunatamente è arrivata la pioggia. Avendo però pochissima esperienza sull’acqua con questi piloti, acquisita in un solo turno durante l’inverno, una sessione intera sul bagnato ci ha offerto moltissime informazioni utili nel caso si ripresentassero le stesse condizioni nelle prossime gare. In ogni caso per domani abbiamo già individuato le aree d’intervento, sia sull’asciutto sia sul bagnato, e siamo fiduciosi. Come al solito dai risultati del venerdì sembra sempre che dobbiamo inseguire, ma normalmente tra sabato e domenica ci avviciniamo. Siamo qua per puntare a consolidare le sensazioni e le posizioni conquistate ad Aragón, quindi restiamo sereni e sicuramente domani ce la giocheremo per entrare nei dieci.”

Le modifiche apportate in serata verranno testate nella terza sessione di prove libere, che si svolgerà domani mattina a partire dalle 9. La Superpole e gara 1 seguiranno alle 11 e alle 14, rispettivamente.
 

TECHNICAL SPONSOR

Team Logo