English Version Versione Italiana

2020 WorldSBK Motorland Aragon Pirelli Teruel Round

05 September 2020

Un sabato in crescita si chiude con un’altra Top-10

Un sabato in crescita si chiude con un’altra Top-10

Con condizioni sempre all’insegna delle alte temperature, i piloti del team GRT sono scesi in pista di nuovo nella giornata odierna, portando a casa buoni risultati in gara 1 dopo delle qualifiche complicate.

La mattinata di Aragón si è aperta con le FP3, nelle quali Caricasulo e Gerloff si sono subito trovati bene, facendo segnare il settimo e il 10mo tempo, rispettivamente. Durante la Tissot Superpole le temperature sono però salite, e i due rookies hanno sofferto di più, con Caricasulo in 11esima posizione, mentre il suo compagno di squadra è stato solo 14esimo. Arrivato il momento di gara 1, però, la prestazione dei due piloti è migliorata: Caricasulo è riuscito ad inserirsi nella lotta del secondo gruppo, tagliando il traguardo al nono posto, con Gerloff poco più indietro in 11esima posizione, ancora non pienamente soddisfatto del setup della sua moto.

Il pilota italiano, che aveva faticato nelle libere di ieri, è molto soddisfatto delle soluzioni apportate stamattina, che gli hanno permesso di essere competitivo in gara: “È stata una giornata positiva. Abbiamo cambiato parecchio la moto rispetto a ieri, e stamattina prima della FP3 speravo con tutto me stesso che la modifica avesse un riscontro positivo. Così è stato, e grazie alle nuove soluzioni è migliorato tutto l’avantreno della moto, sia sul giro secco che sulla distanza. In qualifica siamo andati meglio del solito, anche se, forse, si sarebbe potuto fare ancora un po’ meglio, e in gara 1 siamo riusciti a lottare nel secondo gruppo di piloti. Domani, l’obiettivo sarà quello di migliorare ancora e poter battagliare con più confidenza in quel gruppetto, possibilmente mettendocene anche qualcuno alle spalle. Fa molto più caldo dello scorso weekend, e questa è una condizione che mi ha sempre messo in difficoltà, perché diminuisce il mio feeling con l’anteriore. Con le modifiche di questa mattina, però, siamo riusciti finalmente a migliorare la moto, e a rendere il suo comportamento più costante in queste condizioni. Speriamo di continuare su questa strada anche domani.”

Meno soddisfatto è Gerloff, che ha accusato il caldo maggiormente, soprattutto in gara 1: “Il nostro sabato è iniziato bene, con delle ottime modifiche che stamattina, in condizioni un po’ più fresche, ci hanno permesso di andare forte. Nonostante una brutta qualifica, non vedevo l’ora di scendere in pista per gara 1, perché la moto andava particolarmente bene con la gomma da gara. Ho fatto una bella partenza, con un paio di sorpassi, e mi sono agganciato a Loris Baz e Michael van der Mark, ma ho presto capito che le modifiche fatte stamattina con il fresco non stavano funzionando altrettanto bene con il caldo della gara. Sembrava quasi che il limite della moto non fosse lo stesso della mattina: davo tutto, ma faticavo comunque più di quanto mi aspettassi. Alla fine sono rimasto abbastanza vicino al gruppo davanti a me, ma sono comunque deluso, perché pensavo che avrei potuto combattere con loro. Almeno ora sappiamo che la direzione presa oggi è stata sbagliata, e possiamo tornare sui nostri passi, sperando che questo cambio di direzione porti dei risultati positivi. Questo è il nostro obiettivo per domani.”

Il Technical Coordinator Damiano Evangelisti si congratula con il vincitore e, dopo i miglioramenti odierni, rimane positivo in vista di domani: “Prima di tutto, mi sento di fare i complimenti a Rinaldi perché, in una stagione in cui sta dimostrando di aver raggiunto la maturità necessaria per stare davanti, oggi è arrivata una vittoria molto concreta. Lo conosco, so quanto si impegni per puntare in alto, quindi sono molto contento per lui. Tornando a noi, ero certo che dopo la giornata di ieri avremmo reagito: ero convinto che saremmo riusciti a mettere i piloti nella condizione giusta per affrontare queste gare con una temperatura molto più alta rispetto allo scorso weekend, e ci siamo riusciti. I miei complimenti vanno anche a Federico, che ha fatto la sua miglior Superpole della stagione, e ha portato a termine una gara 1 molto concreta. Il nono posto è buono per noi, che puntiamo sempre ad entrare nei primi dieci, ma essere ad un secondo e mezzo dalla sesta posizione è ciò che ci dimostra che stiamo migliorando gara dopo gara. Domani, per quanto riguarda Federico, dovremo capire come mantenere una buona performance negli ultimi giri, perché oggi abbiamo avuto un’ottima prima parte di gara, ma abbiamo perso un po’ troppa prestazione da metà in avanti. L’obiettivo per domani è quindi di migliorare la seconda parte di gara. Con Garrett, penso che purtroppo non siamo arrivati alla gara con il miglior setup possibile. Le modifiche che lui ha provato durante le FP3 e la Superpole sembravano funzionare bene, ma, col senno di poi, non ci abbiamo mai fatto abbastanza giri per verificarne il comportamento con il calare delle gomme. In gara ha quindi fatto un po’ più fatica del previsto, ma è stata comunque esperienza utile per capire come aggiustare il tiro. Il ragazzo ha sicuramente più potenziale di quello visto oggi, e sono sicuro che anche lui sarà forte domani.”

Dopo la giornata odierna, i due alfieri del team GRT mantengono le stesse posizioni nella classifica mondiale: Gerloff resta 12esimo, con 33 punti, mentre Caricasulo ne ha ora 29, e occupa la 14esima posizione. Il weekend spagnolo si chiuderà domani: il Warm Up darà il via alla giornata alle 9, e sarà seguito dalla Tissot Superpole Race e da gara 2, rispettivamente alle 11 e alle 14

TECHNICAL SPONSOR

Team Logo